Please wait... 

Intervista di Domenico Infantolino a Andrea Amedeo Sammartano, Paderno 08, 09, 2018 

Download

Resource tools

Original MP3 File

58.2 MB Download
Options

Resource ID

3048

Access

Confidential

Contributed by

ZITELLI CONTI Giulia

visibilita

privata

Other

Libia, Tripoli, Italia, 1950, 1970, Dahra, Padernodelgrappa, Napoli, rimpatri

Named person(s)

Domenico Infantolino, Andrea Amedeo Sammartano

Country

Italy, Libya

Date

08 September 18

Credit

Domenico Infantolino

Duration

40' 25''

Caption

Intervista di Domenico Infantolino (1943) a Andrea Amedeo Sammartano (1950) facente parte del fondo sonoro "Italiani di Libia". Il fondo comprende 47 interviste, raccolte e trascritte tra il 2012 e il 2018, e diverse decine di riproduzioni digitali di fotografie. È stato depositato nell’Archivio di fonti orali per volontà dell’autore, a scopo di conservazione.
Nato a Tripoli nel 1943 da una famiglia di siciliani, emigrati prima in Tunisia poi in Libia all’inizio del secolo, Domenico (Mimì) Infantolino trascorre la sua giovinezza a Tripoli durante la dominazione inglese e il regno di re Idris. Iscritto all’università di Padova, dopo l’espulsione degli italiani dalla Libia, decisa dal colonnello Gheddafi nel 1970, si ferma a Padova e vi costruisce la sua vita famigliare e professionale. Dopo la pensione riprende gli studi, iscrivendosi a Ca’ Foscari. Nel 2009 si laurea in Lingue e Culture dell’Eurasia e del Mediterraneo con la tesi Italia e Libia: tra storiografia e ricordi (relatore Antonella Ghersetti, professore di Lingua e letteratura araba). Nel 2014 consegue la laurea in Antropologia Culturale, Etnologia ed Etnolinguistica con la tesi Socialità urbana a Tripoli negli anni 50-60 nelle memorie orali e iconografiche degli italiani di Libia (relatore Gianni Dore, professore di Etnografia e storia dell’Africa). Nel 2018 si laurea in Storia con la tesi Una patria di parole. Storia orale degli italiani profughi dalla Libia (relatore Alessandro Casellato, professore di Storia orale). Mimì Infantolino è mancato nell’estate del 2020, mentre stava correggendo le bozze del suo libro, Patria di parole. Autobiografia degli italiani di Libia, Padova, Cleup, 2020.

Notes

I documenti contenuti su questo portale sono liberamente consultabili. Usi diversi, inclusa la pubblicazione di estratti audio e loro trascrizione, necessitano di una specifica autorizzazione.
Per richieste e segnalazioni scrivere a afo@unive.it.

Remove